<< Previous Next >>

FIAT 500 J0LLY


FIAT 500 J0LLY
Photo Information
Copyright: gianfranco calzarano (baddori) Gold Star Critiquer/Gold Note Writer [C: 65 W: 5 N: 174] (1351)
Genre: Places
Medium: Color
Date Taken: 2015-10-03
Categories: Transportation
Camera: Nikon D80
Exposure: f/3.5, 1/60 seconds
More Photo Info: [view]
Photo Version: Original Version
Date Submitted: 2015-12-16 1:07
Viewed: 1221
Points: 2
[Note Guidelines] Photographer's Note
Realizzata sulla meccanica della Fiat Nuova 500 e in seguito anche su base Autobianchi Giardiniera, fu tra i primi progetti di Sergio Sartorelli, appena giunto alla direzione tecnica della Ghia, dopo la fuoriuscita di Giovanni Savonuzzi.


La vettura era piuttosto costosa (aveva un prezzo quasi doppio rispetto a una normale "500") ed è stata un oggetto cult, ambito e acquistato da molti VIP della finanza, dello spettacolo o della politica, come Aristotele Onassis, Yul Brynner, Enrico Berlinguer e Silvio Berlusconi, per essere imbarcate sui loro yacht o per l'utilizzo come "golf cart" e nelle loro proprietà immobiliari. Fra i possessori più famosi anche l'artista e pittore ligure Mario Berrino.
Sono state vendute negli Stati Uniti e in Italia e Europa tra il 1958 e il 1965.
Solo 416 esemplari prodotti
Le vetture includevano protezioni ai lati e parabrezza, come copertura avevano semplicemente un tendalino di protezione per il sole (anziché una più classica capote) appoggiato su un corpo di tubature cromate, le portiere erano totalmente assenti e sostituite da semplici catenelle. I colori disponibili erano: rosa, corallo, bianco, giallo pallido e cielo blu. La meccanica era rimasta quella originale della Fiat con il classico bicilindrico raffreddato ad aria.


Una versione "economica" è stata disponibile dal 1960 al 1965 con paraurti normale sprovvisto delle tubature cromate e con sedili in plastica posti in rilievo con un finto modello di vimini.
Le autovetture sono state costruite all'interno della sede Ghia fino al 1965.
Dal 1970 sono state costruite da carrozzieri in autonomia solo imitando specifiche originali. Queste imitazioni sono facilmente identificabili, soprattutto il parabrezza che è molto più grande.


Only registered TrekLens members may rate photo notes.
Add Critique [Critiquing Guidelines] 
Only registered TrekLens members may write critiques.
Discussions
None
You must be logged in to start a discussion.

Critiques [Translate]

Hi,
An interesting shot of the little Fiat, I know it's a small car and the angle of shot is fine but a lower PoV would have been better.
There is also some bad PP work above the other car which should have been cropped out and there are a couple of objects above the car that are distracting. Once again the logo is unnecessary, I don't think you need to worry about anyone stealing this photograph.
Jack

Hi Gianfranco

Please understand that this is my opinion as a keen amateur only. It is not meant to offend or annoy, and it is a comment about the photo only. Of course, you have the choice to accept or ignore as you see fit. Anyway, I'll take the risk of you retaliating.
I think the use of flash has produced uneven lighting, the use of an aperture of f/3.5 has produced a shallow depth of field so some of the car isn't as sharp as it could be. There is something that has been cloned out from above the car on the left and it has been done very poorly.
I'm sorry to be so negative and I hope you accept my comments with good grace, as I mean no malice.

Calibration Check
















0123456789ABCDEF